Adieu Stéphane Husson

Hanno perso la vita in seguito ad un incidente in falesia la guida alpina francese Stéphane Husson e un adolescente di 16 anni.

Tragico incidente mercoledì 20 giugno sulle rocce del Beaufort in Francia dove in seguito ad una caduta di circa 20 metri sono deceduti un adolescente di 16 anni e la 47enne guida alpina francese Stéphane Husson. Le circostanze dell’incidente, avvenuto nell’ambito un’arrampicata organizzata dal Club Alpino Francese di Albertville, sono ancora al vaglio degli inquirenti. Il 16enne è deceduto prima dell’arrivo dei soccorritori mentre Husson, trasportato d’emergenza in ospedale a Grenoble, è deceduto due giorni più tardi.

Stéphane Husson era un’assoluta figura di spicco nel mondo della montagna, non solo francese. Uno degli atleti più forti nelle prime gare di arrampicata su ghiaccio all’inizio del nuovo millennio e due volte vice campione del mondo di questa nuova disciplina, nel 2001 e 2002, Husson ha poi lavorato incessantemente per promuovere le gare di arrampicata su ghiaccio soprattutto a Champagny-en-Vanoise.

Ovviamente Stéphane era anche un fortissimo arrampicatore e spiccano tra le sue numerose prime salite Delicatessen. Una via mitica, aperta insieme ad Arnaud Petit nel 1992, che solca con difficoltà fino all’ 8b il ruvido granito della Bavella in Corsica.

Pubblichiamo di seguito alcuni scatti che risalgano alle prime gare in Valle di Daone. Dopo la vittoria nel 2001, nel 2002 Husson si era travestito mostrando una “Joie de vivre” che ci aveva colpito. Lo ricorderemo anche così, con quella parrucca e il grande corno sul casco. Come un pensiero pieno di dolore va a quel ragazzo che era con lui e che ha perso la vita così presto, per una passione che forse non ha potuto gustare fino in fondo…

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *